Scuola

Offerta Formativa


La Scuola di Scienze biomediche Agorà è un percorso finalizzato alla formazione di giovani ricercatori in campo biomedico e rappresenta un’esperienza formativa di eccellenza per ragazzi dotati di alto potenziale intellettivo e interesse per le materie scientifiche.



Sono le menti brillanti che cambiano il mondo.

Non è accettabile che ostacoli economici limitino il fiorire di nuove brillanti menti.

Per questo, Agorà si impegna per offrire un percorso formativo di eccellenza a tutti e gratuitamente.



Chi sono i destinatari

Il progetto è destinato principalmente a studenti della scuola primaria (elementare). È prevista, però, anche la partecipazione di studenti della scuola secondaria di I e II grado (medie e superiori). Questi ultimi (tutor) uniscono all’obiettivo della propria formazione, l’aiuto all’apprendimento dei più piccoli.
L'ammissione al I anno del Corso di Scienze Biomediche è riservata a:

  • 22

    studenti del 5° anno della scuola primaria
    (elementare)
  • 5

    studenti della scuola secondaria di I grado
    (media)
  • 5

    studenti del biennio della scuola secondaria di II grado
    (superiore)

Quali sono le abilità che acquisiranno gli studenti

Il giovane ricercatore biomedico, al termine del corso di formazione, sarà in grado di

  • comprendere il linguaggio scientifico e padroneggiare le procedure di indagine,
  • conoscere ad un livello avanzato (universitario) gli argomenti specifici del campo biomedico,
  • utilizzare gli strumenti informatici e telematici,
  • adoperare correttamente i principali strumenti di laboratorio,
  • collaborare con altri in attività di ricerca scientifica.

Quali sono le attività previste


Qual è l’impegno richiesto

L’impegno annuale medio previsto è di 160 ore, di cui 60 ore per le attività formative (in classe) e 100 ore stimate di studio individuale (a casa).


Metodologia didattica

La metodologia innovativa che caratterizza la Scuola di Scienze biomediche Agorà si avvale dei seguenti princìpi:

  • Precoce età di inizio della formazione: L’entusiasmo e la propensione alla ricerca sono massimi intorno ai 20-35 anni e si affievoliscono con l’età. Nel contesto attuale, però, un ricercatore inizia a fare ricerca «autonomamente» (cioè sfruttando le proprie idee), solo dopo i 35 anni. Nel corso dei suoi numerosi anni di attività Agorà ha constatato che percorsi formativi specifici e didattica adeguata consentono anche a soggetti di giovane età (bambini-ragazzi) di apprendere materie estremamente complesse quali, Citologia, Istologia, Biologia, Ingegneria Genetica, etc. Questo consente loro di acquisire la mentalità scientifica e gli strumenti per la ricerca ancor prima dell’ingresso all’università.
  • Peer-education: Gli studenti che hanno terminato il Corso di formazione diventano, a loro volta, docenti per le nuove generazioni. L’esperienza della peer-education contribuisce notevolmente alla formazione degli studenti più piccoli, che vedono nei loro docenti figure più facilmente raggiungibili ed imitabili. Nel contempo, la peer-education contribuisce a sviluppare nei più grandi l’abilità nell’insegnamento e il senso di responsabilità.
  • Linguaggio didattico di tipo figurativo: Le lezioni sono tenute interamente con l’ausilio di presentazioni animate, video didattici, dimostrazioni pratiche ed esperimenti.
  • Ampio impiego di strumenti informatici: E’ di primaria importanza l’utilizzo degli strumenti informatici durante le lezioni frontali (LIM, presentazioni, microscopio con fotocamera). Lo studio individuale, poi, prosegue con video didattici caricati sull’apposito canale Youtube, appunti delle lezioni scaricabili qui, comunicazione via e-mail con i coordinatori ed i docenti, attività di approfondimento e ricerca sul web. Il possesso di un computer con collegamento ad internet è, pertanto, un requisito indispensabile.
  • Estensiva attività di laboratorio, con uso precoce di strumentazioni tecniche: L’approccio didattico privilegia la pratica laboratoriale, l’applicazione della metodologia della ricerca scientifica, l’uso di strumenti di laboratorio.
  • Metodo di studio basato sulla tecnica foto-emozionale: L’apprendimento e la memorizzazione dei contenuti sono ampiamente favoriti dall’uso rilevante e frequente delle immagini. Gli studenti sono inoltre avviati alla creazione di un metodo personale, volto alla creazione di contenuti visivi che mirino al coinvolgimento emotivo.
  • Trattazione delle materie a livello universitario: La Scuola di Scienze Biomediche Agorà ha le caratteristiche di un percorso di eccellenza e, pertanto, viene perseguito un livello di apprendimento universitario. L’inquadramento in tale contesto (possesso di un libretto personale, articolazione delle materie di studio, tipologia degli esami, voti espressi in trentesimi) intende aiutare i giovani studenti a vivere un’esperienza formativa per certi aspetti simile a quella universitaria. Inoltre, questo modello rende più agevoli i rapporti con la rete dei docenti universitari e dei ricercatori.
  • Avvio all’attività di ricerca prima dell’ingresso all’università Rappresenta il traguardo del percorso di formazione e il punto di partenza del cammino personale del giovane ricercatore.
  • Esami: Annualmente sono previste tre prove d’esame: una verifica intermedia, un esame finale, un esame universitario. I primi 2 esami vengono svolti nel contesto della classe, mentre quello universitario, presso l’Università di Foggia, come previsto da apposita convenzione.

Durata

Il Corso di Scienze Biomediche dura nove anni: i primi sei di studio e formazione e gli ultimi tre di ricerca e peer-education.
Ogni anno gli studenti frequentano lezioni frontali, per due ore settimanali e svolgono periodicamente attività laboratoriali e pratiche. Possono, inoltre, accedere ad attività di ricerca o stage.


Articolazione del Corso di Scienze biomediche

La Scuola di Scienze biomediche Agorà si articola in due tempi.

  • Nei primi 6 anni sono previste attività di studio e formazione, durante i quali gli studenti apprendono le seguenti materie del settore biomedico:
    • 1° anno Citologia (con nozioni di Fisica, Chimica e Biochimica)
    • 2° anno Istologia, Microscopia ed Embriologia
    • 3° anno Biologia e Genetica Umana
    • 4° anno Anatomia umana 1 (apparato locomotore e cardiovascolare)
    • 5° anno Anatomia umana 2 (splancnologia)
    • 6° anno Patologia Generale ed Immunologia

  • Negli ultimi tre anni (7°, 8°, 9° anno) del Corso di Scienze biomediche, corrispondenti al triennio conclusivo della scuola secondaria superiore, gli studenti sono impegnati in attività di ricerca e peer-education. In questa fase sono previste anche lezioni di formazione superiore.

Vedi qui tutto il materiale didattico

Aiutaci a rendere la scienza gratuita ed accessibile per tutti